L’edizione 2022 del Festival ha guardato all’immaginario delle autrici di fantascienza nel contesto editoriale italiano per esplorare il potere di cambiare il mondo devastato da disastri ecologici e guerre patriarcali.

TALK

  • Intimate public, comunità e controcultura dalle fan-zine ai fan-video con Lucia Tralli, Agnese Trocchi e Tiffany Vecchietti.
  • Due i talk dedicati alla fantascienza femminista con: Chiara Reali, Oriana Palusci, Romina Braggion, Giuliana Misserville, Laura Coci, Nicoletta Vallorani, Francesca Cavallero, Elena Di Fazio, Diletta Crudeli, Angela Bernardoni, Natalia Guerrieri, Martina Del Romano, Elisa Emiliani, Silvia Tebaldi.

LABORATORI

  • Flush e l’arte della bibliomanzia divinatoria
  • Cultura digitale, narrazioni e autodifesa cyber femminista
  • Immaginari (im)possibili – Ws creativo cyberfemminista

FIERA

Case editrici e autoproduzioni

Ringraziamenti

All’edizione 2022 hanno contribuito:
Elena Alberti, Angela Bernardoni, Antonia Caruso, Sara Baroni, Simona Brighetti, Aura Cadeddu, Diletta Crudeli, Elena Lolli, Tiffany Vecchietti, Biblioteca italiana delle donne, Archivio di storia delle donne, Libreria delle donne di Bologna.


Artwork 2022

Una grande F carnosa e sferica ci guarda con curiosità. Una F che esplode con segni e immaginari legati al tema dell’edizione.  
F come Flush, F come Femminismo.
 
Per l’edizione 2022 l’artwork che riempe la carnosa F è a cura di Caterina Ferrante.
 

locandina flush 2022